Luigi Sasso

Luigi Sasso (1954) vive a Genova. Si è occupato di alcuni degli autori più innovativi della letteratura degli ultimi secoli, da Vittorio Imbriani a Carlo Dossi, da Giorgio Manganelli a Vladimir Nabokov, da Max Frisch a Samuel Beckett. Ha scritto anche sull’opera di alcuni importanti artisti, come Kandinskij, Dubuffet, Bacon, Masson e Chagall. Tra le sue opere una monografia su Antonio Porta (Firenze, La Nuova Italia, 1980), Il nome nella letteratura (Genova, Marietti, 1990), Il sogno del pavone (Pavia, Liber, 1994), Nomi di cenere (Pisa, ETS, 2003) e Fuori dal paradiso (Novi Ligure, Joker, 2005).

A schermo nero