Renzo Udali

Renzo Udali, da sempre appassionato di fotografia, inizia il vero e proprio lavoro di fotografo, per lo più sportivo, nel 1985. Immortala proprio in quell’anno le grandi gesta e la vittoria dello scudetto della squadra di calcio Hellas Verona. Collaborazione con l’agenzia Fotoexpress e di conseguenza con il giornale cittadino l’Arena. Nel 1990 viene iscritto all’Albo dei Giornalisti del Veneto, elenco pubblicisti e, nello stesso anno, partecipa come fotografo ai mondiali di calcio. Nel 1992 collabora con l’altro quotidiano di Verona “La Cronaca” fino al 1995. Nel 1999 realizza un reportage fotografico sul Libano pubblicato su l’Arena e “Verona Sette”. Gira l’Europa per molti eventi sportivi, tra cui finale coppa basket (Cipro e Belgrado), Coppa Uefa e Coppa dei Campioni (Bulgaria, Portogallo, Jugoslavia, Grecia, Inghilterra). Le sue foto sul caso “Stevanin” si vedono pubblicate nel 1999 sul libro “Indagine sul Mostro” edizioni Sonzogno. Nel 2002 è il fotografo ufficiale dell’evento tenutosi al “Golf club Cavalgese” di Brescia “fusione Fiat-General Motors”. Nel periodo 2003/04 è il fotografo ufficiale dell’Aeroporto Catullo di Verona Villafranca. Nel 2007 realizza un reportage fotografico sugli Aeroporti di Puglia, pubblicato su “Annual Report”. È tuttora il fotografo e il collaboratore del più grande museo del golf d’Europa “Museo Privato Bisagno”, per il quale ha seguito e prodotto la parte fotografica del prestigioso libro “Museo Privato Bisagno”, ed ha realizzato in toto il libro “Senza memoria non ci sarebbe un presente”. Vince con una fotografia contenuta in quest’ultimo libro il concorso nazionale “Scatta la foto” indetto dalla rivista “Golf e Turismo”, fotografia pubblicata successivamente sulla rivista stessa. Produce diversi libri fotografici su personaggi famosi, tra cui quello dedicato al debutto in Nazionale del giocatore di calcio Sergio Pellissier, dal titolo “Pelo contro Pelo“.

Peschiera Caserma XXX Maggio
Campone