Giovanni Petterlini

Laureato in Musicologia presso l’Università degli studi di Bologna, ha insegnato Storia della musica al Liceo Classico ‘S. Maffei’ e al Liceo Scientifico ‘G. Galilei’ di Verona. Agli studi musicologici ha affiancato una formazione artistica diplomandosi in Direzione d’orchestra, Composizione, Pianoforte, Musica Corale e Direzione di coro nei Conservatori di Parma, Trento, Brescia e Verona. Ha approfondito gli studi di direzione d’orchestra presso la Robert Schumann Hochschule di Düsseldorf e ha partecipato a Masterclass tenute da E. Inbal, U. Benedetti Michelangeli, N. Thomson. Ha diretto l’Orchestra Filarmonica Italiana, l’Orchestra I Virtuosi Italiani, l’Orchestra Neue Philharmonie Westfalen, specializzandosi sul grande repertorio corale sinfonico tra cui la grande Messa k427 in do minore di W. A. Mozart, lo Stabat Mater di G. Rossini, il Requiem di G. Faurè, il Lauda Sion di F. Mendelssohn; sue orchestrazioni sono state eseguite al Teatro Ponchielli di Cremona per la Fondazione del Teatro, a Trento per la Società Filarmonica, al Teatro Comunale di Vicenza per la Società del quartetto, nella Sala Grande dell’Accademia di musica di Basilea (CH). Ha collaborato con la Fondazione Teatro La Fenice di Venezia, l’Accademia Filarmonica di Verona, l’Associazione Veneta Amici della Musica, il Pontificio Istituto di Musica Sacra a Roma. È docente di ruolo di pianoforte presso la scuola secondaria di primo grado ad indirizzo musicale ‘M. Mazza’ di Verona.

Da Nietzsche a Reger - L estetica musicale tra crisi e creatività