Partecipazione sociale e apprendimento

“Non si finisce mai di imparare” è l’affermazione che indica come oggi i confini dei contesti educativi si siano dilatati. La possibilità di apprendere riguarda sia agenzie con un mandato educativo istituzionale, la scuola o l’università, sia spazi di apprendimento non formale e informali, che coincidono con la vita e le relazioni quotidiane. In questi casi l’imparare è connesso alla partecipazione a contesti, composti da persone che si mettono insieme per portare avanti attività e realizzare obiettivi comuni. Il coinvolgimento in queste «comunità di pratica» è un’esperienza che combina fare, parlare, pensare, sentire e appartenere. Partecipare ad un’attività significa non solo prendere parte a un “fare” ma anche ridefinire i confini della propria identità e il significato del proprio agire. In questo volume tali processi educativi e di apprendimento sono approfonditi attraverso una ricerca sulle associazioni di promozione sociale, considerate come luoghi di partecipazione a comunità di pratica.

di Valentina  Mazzoni

Valentina Mazzoni dottore di ricerca in Pedagogia presso l'Università degli Studi di Bologna e assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Scienze dell’Educazione dell’Università degli Studi di Verona. Insegna Metodologie didattiche e tutoriali presso la Facoltà di Medicina dell’Università degli Studi di Verona.

Partecipazione sociale e apprendimento

Caratteristiche Tipografiche

Pagine 184
Formato 14x21
Rilegatura Cucita
   

Edizione Italiana

Ultima Edizione Stampa  
Anno 2008
ISBN 978-88-89480-42-7