100 frammenti quotidiani su mia Madre

Questa poesia fotografa uno stile di vita proprio della generazione precedente a quella dell’autrice. Sua madre è passata da un lavoro nei campi della primissima giovinezza, in Istria, ad una vita urbana accelerata dal doppio ruolo di madre di famiglia e di lavoratrice fuori casa. È stata la prima generazione a beneficiare, dagli anni Sessanta, della lavatrice, del frigorifero, della televisione. I valori espressi in questa raccolta rimandano ad una vita fondata sul senso del dovere e alla fedeltà verso un tipo di famiglia tradizionale, da cui trarre nutrimenti affettivi, una vita lontana dai movimenti femministi degli anni Settanta.

di Stella  Cernecca

è nata a Pinguente (Pola) nel 1952. Di educazione romana, toscana e in piccola parte friulana, ha trascorso la vita lavorativa a Udine, Milano, Roma, Cosenza e Verona. In quest’ultima città ha stabilito la propria dimora da oltre 40 anni. La presente raccolta di poesie 100 frammenti quotidiani su mia madre è interamente dedicata alla madre ed è l’opera prima dell’autrice. Altre sue poesie si trovano nelle raccolte antologiche curate dal Simposio Permanente di Poesia del Calmiere di San Zeno a Verona (2008, 2011, 2014) e nelle due pubblicazioni a più voci del gruppo internazionale Poesia dal Mondo Sono radice (Bonaccorso 2014) e Puri Suoni (QuiEdit 2019).

100 frammenti quotidiani su mia Madre

Caratteristiche Tipografiche

Pagine 115
Formato 14x21
Rilegatura Brossura
   

Edizione Italiana

Ultima Edizione
Anno 2019
ISBN 978-88-6464-518-6