Piccoli Fuochi

Questo piccolo libro che gioca col linguaggio espone il tentativo di rintracciare i segni perduti di una koinè dotata di storicità, differenziandosi dal linguaggio corrente che ha rimosso la sua trasformazione storica a favore di categorie dell’universale; e il tentativo più ambizioso di mostrare che non c’è mai stato un solo ordine simbolico, restituendo alla dimensione del materno il potenziale della narrazione.

di Paola  Polettini

Paola Polettini ha una Laurea in Lettere e una in Psicologia, conseguite presso l’Università degli Studi di Padova, e un Master in “Filosofia come via di trasformazione”, conseguito presso il Dipartimento di Filosofia, Pedagogia e Psicologia dell’Università di Verona. Ha lavorato per alcuni anni come psicoterapeuta. Si occupa di epistemologia e di formazione. Ha pubblicato, con QuiEdit, nel 2011 Intenzionalità ed Empatia – Convergenze tra Psicologia e Psicoanalisi: una Prospettiva Fenomenologica; nel 2012 Per una pratica dell’esserci – Tra fenomenologia e psicoanalisi; nel 2013 Molecole di sogni e altri esposti – Tra Fenomenologia e Psicoanalisi: una ricerca sui processi di produzione del pensiero, corredata da contributi delle neuroscienze; nel 2014 L’Inconscio Come Dimensione Fenomenologica – un contributo per una teoria del significato, che espone un percorso teoretico a partire dall’esperienza; nel 2015 All’origine dunque le stelle – Una riflessione fenomenologica sul tema della morte, un testo che ricerca nelle radici dell’ordine simbolico il fondamento metafisico negativo che lo costituisce.

Piccoli Fuochi

Caratteristiche Tipografiche

Pagine 153
Formato 14x21
Rilegatura Brossura
   

Edizione Italiana

Ultima Edizione Stampa  2019
Anno 2019
ISBN 978-88-6464-516-2