Essere uno, Essere due

Sulla copertina di questo volume sono presenti due illustrazioni: l’una raffigura il mitico androgino, l’essere metà uomo e metà donna raccontato da Aristofane nel Simposio di Platone, l’altra invece, di Dürer, Gesù risorto che incontra la Maddalena. In entrambi i casi si tratta della raffigurazione di due esseri, solo che nell’un caso (l’androgino) i due, l’uomo e la donna, fanno uno, sono come fusi insieme, nell’altro Gesù e la Maddalena si toccano alla lontana, si sfiorano appena. A essere rappresentata è pur sempre una relazione, lo stare insieme di due entità, ma queste immagini intendono la relazione in maniera diametralmente opposta: l’una come vicinanza estrema, che giunge alla fusione, l’altra come distanza. Il Simposio di Platone e Noli me tangere di Nancy sono testi che, pur lontanissimi nel tempo, riflettono sui medesimi problemi: l’eros, la relazione, l’essere due, l’essere uno, l’essere uno come soluzione e salvezza per l’essere due, l’essere uno come catastrofe e negazione dell’essere due, la bellezza.

di Tommaso  Tuppini

è professore Associato di Filosofia Teoretica dal 2014, si è laureato con una tesi sul pensiero di Ludwig Klages all'Università di Milano e ha conseguito il titolo di dottore di ricerca con una tesi sulle nozioni di realtà e intensità in Kant. I suoi principali interessi di ricerca sono il criticismo kantiano, il pensiero francese della differenza (Derrida, Deleuze, Nancy) e la Object Oriented Ontology americana. Tra le sue pubblicazioni monografiche troviamo "Le forme della comunicazione. Jean-Luc Nancy" (Roma, 2012) ed "Ebbrezza" (insieme a Jean-Luc Nancy, Milano, 2014).

Essere uno, Essere due

Caratteristiche Tipografiche

Pagine 173
Formato 14x21
Rilegatura Brossura
   

Edizione Italiana

Ultima Edizione
Anno 2009
ISBN 9788864640006