Anime in distorsione

Lupo, un musicista in una rock band di una certa notorietà, con un passato che è rimasto lì, appeso tra la gola e lo stomaco. Luce, una pittrice di street art ancora troppo sconosciuta. Nella vita si è concessa molte distrazioni lasciando impolverare questo suo magico talento. Il romanzo scorre con le due voci narranti che si alternano e si rincorrono in un gioco a incastro, per dare vita ad un amore dirompente; che divora e che cura, che pretende e che dona, che toglie e che moltiplica. Spingendo i protagonisti a fare i conti con quel piccolo pezzo di anima ancora in lacrime rimasto in fondo al cuore.

di Alberto  Trettene

vive a Verona. Giovanissimo inizia a scrivere testi di canzoni che poi canterà e suonerà in varie formazioni musicali. Dopo la maturità, per diletto, comincia a scrivere i primi racconti. Negli anni cresce la sua passione per la letteratura e la scrittura, e ad esse dedica ogni momento libero. Nel 2001 gli è stato recensito un racconto dal titolo Soffio e pubblicato una poesia dal titolo India sulla rivista veronese per scrittori emergenti Inchiostro. Nel 2004/2005 ha partecipato ad un corso di scrittura creativa presso l’associazione Scheria, che ha visto come insegnanti scrittori del calibro di Giorgio Vasta e Tiziano Scarpa della scuola Holden di Torino. Ha scritto racconti di viaggio per delle Onlus. Nel 2012 ha pubblicato il libro di racconti Uomini Sospesi. Nel 2016 è uscito il suo primo romanzo Scimmia.

Anime in distorsione

Caratteristiche Tipografiche

Pagine 356
Formato 16x23
Rilegatura Brossura
   

Edizione Italiana

Ultima Edizione Stampa  2020
Anno 2020
ISBN 978-88-6464-578-0