Saverio Bettinelli e Giacomo Casanova Un incontro mancato Chez Voltaire

Questo volume acclara le liaisons dangereuses – ma innocuamente pericolose – di Saverio Bettinelli, uno dei più cospicui letterati ‘eclettici’ del nostro Settecento: «barbaro Totila», prima, con i Versi sciolti di tre eccellenti moderni autori e le Virgiliane e le Inglesi, e poi riconosciuto patriarca e «Nestore della italiana letteratura», con l’Entusiasmo, il Saggio sull’eloquenza, il Discorso sopra la poesia italiana e altro ancora; e soprattutto letterato gesuita, se non è forse meglio dire gesuita-letterato. Precedendo di pochi mesi il libertino Casanova, eccolo in visita al gran Voltaire, il patriarca della nuova letteratura, allora insediato alle Délices, dimora ‘extraterritoriale’, ma tappa quasi obbligata lungo le vie del Grand tour.

di Giovanni  Catalani

Giovanni Catalani (Mantova 1943) è cultore della materia in Italianistica presso il Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica dell’Università di Verona. I suoi principali interessi si concentrano attualmente sul Settecento letterario italiano, anche in una prospettiva allargata al contesto più ampio della cultura europea.

Saverio Bettinelli e Giacomo Casanova
Un incontro mancato Chez Voltaire

Caratteristiche Tipografiche

Pagine 134
Formato 16x23
Rilegatura Cucita
   

Edizione Italiana

Ultima Edizione Stampa  
Anno 2012
ISBN 9788864640778