Per amor o per forza - Stupro e aborto nella Legnago del Seicento

Camilla Tognon era una semplice contadina, vissuta nel cuore del Seicento appena fuori Legnago (Verona). Quel che sappiamo di lei, lo dobbiamo a un fascicolo processuale: era stata stuprata, chiedeva giustizia, era incinta. A partire dalle deposizioni, il racconto dei fatti si dipana anche attraverso la seduzione delle parole. Il lessico diventa così una premessa indispensabile per la comprensione globale della vicenda: l’analisi dei concetti di onore, vergogna, stupro e aborto consente di gettare lo sguardo sui molteplici piani (religioso, morale, giuridico, medico, antropologico, culturale) di un determinato periodo storico, attraverso l’individualità dei protagonisti di un singolo episodio.

di Angela  Salamon

Angela Salamon è nata a Zevio, in provincia di Verona, nel 1987. La scoperta della Storia è avvenuta grazie quello che definisce come un «incidente di percorso»: stava lavorando alla tesi in filologia, riguardante un dibattito sulla magia tra eruditi. Da allora i suoi studi, fondamentalmente letterari, non hanno più potuto prescindere da quella passione imprevista.

prefazione di Ermanno  Orlando

_

Per amor o per forza
- Stupro e aborto nella Legnago del Seicento

Caratteristiche Tipografiche

Pagine 121
Formato 14x21
Rilegatura Cucita
   

Edizione Italiana

Ultima Edizione Stampa  
Anno 2013
ISBN 9788864642185