La Tivvù che parla

Un telegiornale qualsiasi, in una sera qualsiasi di un anno qualsiasi. Un rito che si ripete milioni di volte nelle case del nostro paese. Ma dietro la figura dell’anchorman sorridente, cosa c’è? La risposta è qui, con uno spaccato dell’attività del giornalista televisivo impegnato nelle news, nell’intervista, nel talk show, nella trasferta sportiva, nella composizione di un servizio. Dalla riunione di redazione del mattino all’ultima luce che si spegne alla sera per capire come nasce e si realizza l’informazione digitale del terzo millennio. Un viaggio alla scoperta delle teorie e delle tecniche del giornalismo televisivo attraverso il superamento di mille difficoltà quotidiane e la velleità di essere al servizio della comunità, con attenzione pure al mondo radiofonico. Dalle prime antenne libere degli anni ‘70 alla concorrenza del web sono cambiate le strumentazioni, le tecnologie e le strutture stesse dei programmi. Ma al centro rimane sempre lui, il cronista.

La Tivvù che parla, pagina di Wikipedia

di Alessandro  D'Errico

Alessandro D’Errico nasce a Modena nel 1961, é sposato con Susanna e ha due figli. Dopo la maturità classica consegue la laurea in Giurisprudenza. In 30 anni di carriera giornalistica lavora in tutti i settori dell’informazione: radio, televisione, quotidiano, rotocalco e ufficio stampa, ottenendo una formazione professionale completa. Attualmente è Coordinatore redazionale nell’emittente televisiva “Telearena” di Verona, dove è entrato nel 1988. Autore di testi teatrali, premiato nella sezione letteraria del Salone Internazionale di Umorismo di Bordighera nel 1981 e nel 1983, nel 2000 scrive insieme ad altri quattro colleghi “Il basket a Verona”, compendio storico di questo sport nella provincia. Nel 2007 dà alla stampa l’opera satirica “Veline e Veleni” e nel 2012 esce il romanzo “Prima e dopo il 21-12-2012”. Dal 2003 è docente del corso di “Tecniche di giornalismo” con particolare attenzione al mezzo televisivo, e nel 2006 assume lo stesso incarico per quanto riguarda “Giornalismo Radiotelevisivo” (secondo anno della specialistica in Giornalismo) divenuto poi “Giornalismo radiofonico e televisivo” del corso di laurea magistrale, presso l’Università di Verona – dipartimento di Lettere e Filologia.

La Tivvù che parla

Caratteristiche Tipografiche

Pagine 178
Formato 16x23
Rilegatura Brossura
   

Edizione Italiana

Ultima Edizione Stampa  
Anno 2014
ISBN 9788864642437