Esploratori del tempo profondo
Scienza, storia e società nella cultura veneta dell’età moderna

Il libro ripercorre alcune tappe significative di una vicenda intellettuale – la nascita e l’affermazione delle scienze della Terra – che dal Cinquecento alle soglie del Novecento ha assunto un rilievo crescente nel quadro della cultura veneta. Tale vicenda è indagata alla luce degli sviluppi verificatisi in quattro ambiti tra loro strettamente correlati: il vivace dibattito teorico sui fattori responsabili del dinamismo terrestre; la graduale evoluzione delle metodologie di ricerca e delle pratiche sul campo; il dialogo costante tra storia naturale e storiografia civile; il rapporto ambivalente tra naturalisti e ceti dominanti. Ne scaturisce una ricostruzione che dà conto in maniera coerente delle componenti intellettuali, delle dinamiche sociali e delle circostanze storiche che contribuirono a plasmare le idee e le iniziative della tradizione veneta di storia naturale.

di Luca  Ciancio

Luca Ciancio è docente di Storia della scienza e delle tecniche presso il Dipartimento TeSIS dell’Università di Verona. Si occupa di storia delle scienze naturali nell’età moderna. Tra i suoi principali contributi si ricordano i volumi Autopsie della Terra (Olschki, 1995), Teatro del mutamento (Nicolodi, 2005), Le colonne del Tempo (Edifir, 2009).

Esploratori del tempo profondo<br>
Scienza, storia e società nella cultura veneta dell’età moderna

Caratteristiche Tipografiche

Pagine 281
Formato 16x23
Rilegatura Cucita
   

Edizione Italiana

Ultima Edizione Stampa  2014
Anno 2014
ISBN 9788864642635