Studi e ricerche galileiane

Vi sono degli interessi che accompagnano e riempiono una vita. La scintilla che i accende spesso scocca inaspettatamente si manifesta attraverso ineffabili emozioni intellettuali.
Così è accaduto nella mia prima lettura del galileiano Dialogo sopra ai massimi sistemi del mondo, lettura iniziata per obblighi di studio, preparando un esame di filosofia all’università, e terminata col proposito, allora indefinito, di onorare, nel mio piccolo, il grande scienziato pisano con studi e ricerche. Mi è sembrato che solo così potessi ripagare la luce che egli mi aveva fatto intravedere.

di Antonino  La Russa

Per anni professore ordinario di Filosofia e Storia nel Liceo scientifico e poi in quello classico, Antonino La Russa, come professore a contratto, ha insegnato anche Filosofia teoretica e Filosofia della comunicazione presso l’Università di Verona. Le sue ricerche filosofiche sono caratterizzate da due interessi dominanti: per il problema della conoscenza, con studi sul filosofo veronese Giuseppe Zamboni (vari articoli in volumi miscellanei e riviste specializzate e la cura di due inediti in Sei opuscoli zamboniani su Husserl, su Kant, sulla causalità, IPL, Milano 1990), e per l’inquadramento storico e l’interpretazione delle problematiche di filosofia della scienza. In quest’ambito ha pubblicato Dal cielo antico all’universo macchina, Canova, Treviso 1994 (1995, seconda edizione), Dalla crisi del meccanicismo alla complessità, Canova, Treviso 1999, L’io nell’era tecnologica, QuiEdit, Verona 2006, Un’idea della filosofia, QuiEdit, Verona 2007 e Lo scacco e la ripresa, QuiEdit, Verona 2009. Attualmente è impegnato in ricerche archivistiche sul periodo padovano (1592-1610) della vita di Galileo Galilei.

Studi e ricerche galileiane

Caratteristiche Tipografiche

Pagine 45
Formato 14x21
Rilegatura Brossura
   

Edizione Italiana

Ultima Edizione Stampa  2015
Anno 2015
ISBN 9788864643229