La vergine e il seduttore

Il libro racconta le storie di Domenica Fioravanza, Camilla Tognon e Giacoma Curti, vissute tra il 1600 e il 1750 nella città-fortezza di Legnago, tra le risaie insalubri della Bassa veronese. Tre donne simili per l’umile estrazione sociale, per la condizione subordinata, ma soprattutto per la scelta, con differenti epiloghi, di presentarsi in tribunale e denunciare la promessa di matrimonio disattesa. Il cerchio si chiude con un cambio di prospettiva, alla ricerca dell’imputato della prima vicenda, Lorenzo Coffani, della sua famiglia e della rete sociale in cui erano inseriti.

di Diana  Ghelfi

Diana Ghelfi è nata a Villafranca di Verona nel 1986. Si è laureata in Storia e Geografia dell’Europa presso l’Università di Verona e ha conseguito il diploma di Master in Editoria presso l’Università Cattolica di Milano. La stesura di questo libro le ha consentito di coniugare la passione per la storia e per l’editoria.

prefazione di Mattia  Corso

_

La vergine e il seduttore

Caratteristiche Tipografiche

Pagine 126
Formato 14x21
Rilegatura Brossura
   

Edizione Italiana

Ultima Edizione Stampa  2015
Anno 2015
ISBN 9788864643403