Archilet

Il convegno bergamasco dell’autunno 2014 del quale si raccolgono qui gli atti è stato promosso dal gruppo di ricerca Archilet reti epistolari. Archivio delle corrispondenze letterarie di età moderna (secoli XVI-XVII) come primo momento di riflessione su un’iniziativa di ricerca intorno alla materia epistolare dei secoli XVI e XVII. Avviata nel 2011 nelle università di Bergamo, RomaSapienza e Viterbo, e allargata subito ad altre università non solo italiane, quell’iniziativa ha visto coinvolte varie decine di studiosi esperti e in formazione e si è indirizzata a molti aspetti della materia epistolare seguita nel suo svolgersi durante la lunga stagione della prima età moderna. Lo scopo è la messa a fuoco progressiva del percorso complesso, e a stare agli esiti editoriali anche glorioso, che ha portato la lettera dalle consuetudini medievali e umanistiche alle forme a noi più familiari, e per questo interroga i materiali oggetto della schedatura confluita nel sito www.archilet.it o a esso destinata.

di Clizia  Carminati

Clizia Carminati insegna letteratura italiana all'università di Bergamo.

di Paolo  Procaccioli

Paolo Procaccioli insegna Letteratura italiana all'Università della Tuscia.Si è interessato soprattutto di letteratura volgare rinascimentale, con ricerche intorno all’esegesi dantesca, alla novellistica post-boccacciana, alla letteratura irregolare e all’editoria del Cinquecento. Insieme a Giorgio Inglese e Luigi Trenti ha curato l’allestimento di due tomi della Letteratura italiana Einaudi, dir. Da Alberto Asor Rosa (Gli autori. Dizionario bio-bibliografico e indici). Con Matteo Motolese e Emilio Russo è curatore di un’ampia silloge di autografi letterari cinquecenteschi (Gli autografi dei letterati italiani. I Il Cinquecento).

Archilet

Caratteristiche Tipografiche

Pagine 550
Formato 16x23
Rilegatura Brossura
   

Edizione Italiana

Ultima Edizione Stampa  
Anno 2016
ISBN 9788864643700