Il losco orfano

Uno scorfano viene adottato da una coppia di pesci e vive con la famiglia nella Piccola Baia, un ambiente sereno dove si fa apprezzare per la sua energia e la sua generosità. La tranquillità del pesce viene turbata un giorno dalle parole di un pescatore, che si esprime indicandolo come un esempio di bruttezza; profondamente offeso, lo scorfano si rinchiude in se stesso. Gli abitanti del piccolo paradiso sottomarino tardano a capire il motivo del volontario isolamento del pesce, credendo che rifiuti i contatti con gli amici di sempre a causa della sua vecchiaia. Viene pertanto richiesto l’intervento di Nettuno, affinché trovi una soluzione accettabile per tutti. In realtà il dio del mare non può fare altro che spiegare la cattiveria e l’indelicatezza di cui sono capaci gli uomini…

di Orio  Grazia

Orio Grazia, classe 1961, è particolarmente legato al suo paese natale, Monteforte d’Alpone, dove ha continuato a vivere anche dopo il matrimonio con la moglie Luisa e la nascita delle figlie Francesca e Anna. Piuttosto idealista e sognatore senza frontiere, ha sempre cercato di mantenersi libero da ideologie e pregiudizi, adottando una filosofia di vita semplice e rispettosa di tutti. Conseguita la laurea in Lettere presso l’Università degli Studi di Padova, ha abbandonato l’iniziale carriera di amministrativo nella scuola pubblica per intraprendervi quella di docente. Crede nella forza della comunicazione e si proclama pacifista convinto. Le sue certezze hanno vacillato per le conseguenze dell’alluvione che ha dato spunto alla presente opera. Da sempre appassionato di storia e cultura locali, ha scritto alcuni articoli sul suo paese, tra la serietà della ricerca storica e la curiosità per il costume locale.

Il losco orfano

Caratteristiche Tipografiche

Pagine 100
Formato 16x22
Rilegatura Brossura
   

Edizione Italiana

Ultima Edizione Stampa  
Anno 2015
ISBN 9788864643304