Da Arlecchino a Zanni

Il Carnevale, festa di antichissime origini, ci riporta a un tempo festivo che è contemporaneamente tempo pagano, sacro, tempo di protesta, di rivalsa, di gioco, tempo dell'alterità, dell'inversione dei ruoli, di ribellione ideologica e politica, tempo che maschera e smaschera. Solleviamo dunque il sipario e presentiamo questo bellissimo spettacolo, che è lo spettacolo della vita. Accomodiamoci in teatro, in compagnia di amici simpatici o indisponenti, timidi o baldanzosi, giovani o vecchi. Tipi umani che intraprenderanno un viaggio nella storia e nei luoghi del Carnevale, alla scoperta di costumi, leggende e fiabe che li condurrà nella Roma imperiale, nell'antica Grecia, nell'Italia della commedia dell'arte sino alle tradizioni di oggi, che sono poi le stesse di ieri giunte intatte, o profondamente modificate, sino a noi. Ma il viaggio è lungo: occorre fermarsi, ogni tanto, per potersi rinfrancare con gnocchi, cannoli, bugie, zippulas, tagliatelle fritte e quanto più si riesce ad assaggiare quanto le nostre regioni offrono, con la varietà e l'eccellenza che da sempre le contraddistingue, le loro ricette più gustose. Luci in scena: Arlecchino si esibisce con la sua straordinaria allegria. E con la sua lieve malinconia.

di Claudia  Maschio

Nata a Padova, ha conseguito la laurea in Sociologia ed il Dottorato di ricerca in Filosofia della Scienza presso l’Università degli Studi di Trento. Scrittrice di fiabe e romanzi, è specializzata in ricerche storiografiche e bibliografiche.

Da Arlecchino a Zanni

Caratteristiche Tipografiche

Pagine 270
Formato 16x23
Rilegatura Brossura
   

Edizione Italiana

Ultima Edizione Stampa  
Anno 2008
ISBN 9788889480205