Fare storia. Un'esperienza didattica di evoluzione locale

Che cos'è la microstoria? La microstoria è lo studio delle vicende dei piccoli ambienti e dei luoghi ristretti, città, paesi ecc. considerati nel loro rapporto con l'ambiente che li circonda. Lo studio della microstoria è fondamentale per caratterizzare l'esperienza politica ed economica di un paese che affonda le sue radici nelle cronache e negli annali dei comuni italiani, anche prima dell'età medievale. Per superare la difficoltà dello studente nello studio della storia in generale conviene partire da movimenti, attività e aspetti concreti che rendono più vive e attuali le grandi narrazioni. Le microstorie sono il laboratorio della storia nel quale si verificano esperienze concrete che caratterizzano la mentalità e i problemi reali di un periodo o di un'area. Uno degli strumenti principali per approfondire la storia locale è l'utilizzo del ragionamento induttivo che dalle analisi particolari risale alle caratteristiche generali. A tal fine è di fondamentale importanza dare rilievo alle aree formative della ricerca ambientale per favorire sia la capacità d'osservazione che la conoscenza critica della realtà che ci circonda nei suoi aspetti temporali, spaziali e causali. L'area formativa della ricerca realizza gli obiettivi con iniziative interdisciplinari sia nella vita di classe che in quella di gruppo per raggiungere in forma critica una capacità di ricerca tematica e ambientale.

di Giovanni  Colognese

Insegnante di Lettere, Storia e Geografia, è cultore della materia di Storia dell’Evoluzione delle Tecniche commerciali presso la Facoltà di Economia dell’Università di Verona. Si occupa di studi storici ed economici veronesi.

Fare storia. Un'esperienza didattica di evoluzione locale

Caratteristiche Tipografiche

Pagine 68
Formato 16x23
Rilegatura Cucita
   

Edizione Italiana

Ultima Edizione Stampa  2006
Anno 2006
ISBN 88-89480-93-9