Silvia Blezza Picherle, docente all'università di Verona, svolge attività di ricerca-azione per formare lettori motivati e critici in contesti scolastici ed extrascolastici

Silvia Blezza Picherle

Silvia Blezza Picherle, già ricercatrice, ora professore a contratto (Dipartimento di Scienze Umane, Università degli Studi di Verona), docente e membro del comitato scientifico del Corso di Perfezionamento/Aggiornamento professionale sulla lettura e letteratura per l’infanzia nell’Ateneo veronese. Svolge attività di ricerca-azione per formare lettori motivati e critici in contesti scolastici ed extrascolastici, inoltre è formatrice e consulente per progetti di educazione e promozione della letteratura per ragazzi e della lettura in ambito regionale e nazionale. Condirettrice di una collana di narrativa per la fascia 0-3 anni (Erickson). Sui temi relativi ai insegnamenti e ambiti di ricerca, oltre a numerosi saggi e articoli, ha scritto i volumi: Leggere nella scuola materna (1996); Letteratura per l’infanzia. Ambiti, caratteristiche, tematiche (2003); Libri, bambini, ragazzi. Incontri tra educazione e letteratura (2004); Diventare lettori oggi. Problemi e prospettive educative (2007); Formare lettori, promuovere la lettura. Riflessioni e itinerari narrativi tra territorio e scuola (2013, nuova ed. 2015); Astrid Lindgren. Una scrittrice senza tempo e confini (2016). Ha inoltre curato il volume collettaneo Raccontare ancora. La scrittura e l’editoria per ragazzi (2007).

Filter
  • Letteratura per l’infanzia e l’adolescenza Quick View
    Add to Wishlist
    • In offerta!
      Letteratura per l’infanzia e l’adolescenza Quick View
    • Letteratura per l’infanzia e l’adolescenza
    • 21,80
    • di Silvia Blezza Picherle Questo volume, una versione ampliata e aggiornata, raccoglie una serie di contributi finalizzati a far conoscere la Letteratura per l’infanzia e l’adolescenza, al fine di progettare percorsi di educazione/promozione alla/della lettura sul territorio in diversi contesti educativi. Oggi più che mai, infatti, l’agire promozionale ha bisogno di un sapere solido e critico, senza cadere nello spontaneismo…
    • Aggiungi al carrello
    Compara
Quick Navigation
×
×

Cart