Michele Arcangelo Nigro

Michele A. Nigro, di origine lucana, vive e lavora a Verona. Medico Patologo di formazione, ha insegnato nelle Università di Padova, Verona, Catania, Brescia e Leuven (Lovanio, Belgio). Attualmente s’interessa di Neuroestetica, pur continuando a coltivare la ricerca scientifica. A seguito del suo impegno contro la mafia, la malasanità, la malagiustizia e la malapolitica, ha dovuto subire persecuzioni e discriminazioni che, tuttavia, non ne hanno fiaccato lo spirito combattivo e l’impegno civico.
Di lui o con lui hanno scritto o corrisposto in ordine alfabetico: Vincenzo Bilardello (storico dell’arte), Franco Cardini (sotrico), Maurizio Damiano (egittologo), Sergio Doplicher (matematico e fisico), Alberto Franceschini
(astrofisico), Giorgio Linguaglossa (poeta), Pietro Cesare Marani (storico dell’arte), Enrico Mattioda (italianista rinascimentale), Paolo Ruffilli (poeta), Joseph Sievers (linguista e storico del periodo ellenistico), Claudio Strinati (storico dell’arte). Attualmente s’interessa di Neuroestetica, critica letteraria e ricerca storico artistica in ambito rinascimentale.